La notte ha cambiato rumore

0
74
visualizzazioni
La notte ha cambiato rumore
La notte ha cambiato rumore Book Cover La notte ha cambiato rumore
Narrativa Contemporanea
María Dueñas
Romanzo
Mondadori
14 settembre 2010
ebook
658

Madrid, anni Trenta. Sira Quiroga, giovane sarta, perde la testa per un carismatico imprenditore e si trasferisce con lui in Marocco, in una Tangeri che ricorda la Casablanca di Humphrey Bogart. Ma qui si ritrova presto sola, ingannata e piena di debiti. Riesce però ad aprire un atelier di alta moda che, grazie al suo gusto e alla sua forza di volontà, diventa il punto di riferimento per le signore più ricche e influenti della città. Una clientela all’apparenza insospettabile, ma che nasconde dei segreti. E il destino di Sira finisce per intrecciarsi con quello di un variegato gruppo di personaggi, alcuni dei quali storicamente esistiti. Saranno loro a dare a Sira la possibilità di riscattarsi, di ricostruire pezzo a pezzo il suo destino. Anche se questo sarà per lei l’inizio di una doppia vita, in cui il suo mestiere, la sua arte, il ruolo che si è conquistata nel mondo della grande sartoria diventeranno la facciata di qualcosa di molto più oscuro e pericoloso.

Dopo anni di attesa ho finalmente letto questo romanzo e, nonostante ci abbia messo un bel po’ di tempo, mi è piaciuto tantissimo.

Attraversiamo la prima metà del ‘900, gli anni più controversi e difficili della recente storia spagnola, dalla guerra civile alla dittatura di Franco, a cavallo tra il Marocco, in cui sta per esplodere la rivolta, e la Spagna dilaniata dalla guerra civile.

Riassumere la storia, di bel 600 pagine, in poche righe è difficilissimo. La protagonista, Sira, giovane sarta di Madrid, si ritrova prima in Marocco alle prese con grossi problemi economici e l’esigenza di ricrearsi una vita lontano da casa; poi, nella seconda parte, torna nella sua città, in una veste completamente diversa, eppure ancora una volta sola, ad affrontare questioni lontane dal suo mondo eppure sempre più difficili.

Al suo fianco vediamo sfilare diversi personaggi, soprattutto donne dal grande carisma, tutte reduci da una vita difficile, tutte costrette a rialzarsi, potendo contare solo sulle proprie forze, sul proprio ingegno, sulla propria capacità di rinascita. La contrabbandiera Candelaria, sempre pronta ad un nuovo affare, l’ammaliante Rosalinda, così lontana dal suo mondo, eppure alla fine capace di una totale e sincera amicizia, la silenziosa madre, che insegna e guida.

Accanto a loro non mancano interessanti caratteri maschili, alcuni con ruoli più definiti, come l’anfitrione Felix, il giornalista inglese Marcus,altri che si limitano a far da contorno, a dare un tocco di originalità senza mai risultare superflui o pesare sulla scorrevolezza della narrazione.

Sullo sfondo sfila la storia, una storia complessa, quella della rivolta che nasce dal Protettorato del Marocco e si estende a tutta la Spagna, quella che vede poi l’instaurarsi della dittatura e l’oscillare delle alleanze, durante la Seconda Guerra Mondiale, tra gli inglesi e i tedeschi. Una storia diversa da quella dell’Italia e dell’Europa di quel periodo, che ho cercato di comprendere ed approfondire nei due articoli sulla guerra civile spagnola, Guerra civile spagnola – Prima parte e Guerra civile spagnola – Seconda Parte

L’autrice scende nei dettagli di questa fase storica controversa, approfondendo con una fitta bibliografia tutti gli eventi principali e lasciando che personaggi realmente esistiti entrino a far parte della narrazione ed intreccino le proprie vite quella della protagoista.

Poco viene lasciato all’immaginazione e alla fantasia della narrazione, molto invece viene preso dalla realtà dei fatti, tanto che nella parte finale la scrittrice lascia una dettagliata descrizione per informare il lettore della fine, non tanto dei personaggi di fantasia, quanto di quelli reali.

La stessa minuzia viene messa nell’attraversare i luoghi che fanno da sfondo alla storia, le città marocchine di Tetuan e Tangeri, poi Madrid e Lisbona. Gli occhi e i passi della bella Sira guidano il lettore tra le strade, le piazze e i llocali delle città, facendone ammirare i colori e persino gli odori.

La trama è avvincente, con una protagonista che non puoi non amare ed in cui non puoi non identificarti, degli amici che tra le pagine diventano anche tuoi compagni di viaggio, un romanzo che tiene incollati alle pagine dall’inizio alla fine, trasformandosi pian piano in due, tre, quattro romanzi in uno. Non mancano colpi di scena, dovuti alla storia o semplicemente alla fantasia dell’autrice, che fa riquadrare il cerchio, rimettendo insieme poco per volta tutti i personaggi incontrati fino a quel momento, in maniera mai scontata.

I dettagli che accompagnano le descrizioni, pur essendo tanti, servono al lettore per entrare ancor più nella trama, ma non stancano mai, non risultano mai troppi e le 600 pagine scorrono rapidamente, senza mai annoiare, con un linguaggio gradevole e scorrevole.

La serie Tv

Netflix trasmette ancora oggi le puntate della serie Tv tratta da questo romanzo e trasmessa da Antena 3 2013.

 

  • Trama
  • Personaggi
  • Ambientazione
  • Linguaggio
4.8

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui