Superficie

0
68
visualizzazioni
Superficie
Superficie Book Cover Superficie
L'Arcipelago Einaudi
Diego De Silva
Altro
Einaudi
Aprile 2018
audible
112

«Quando sono di buonumore, poi mi passa. Il preservativo si trova sempre nel cassetto del comodino opposto. Sono d'accordo con Baudelaire». Prendete un luogo comune, smontatelo, rovesciatelo, trovategli amici e parenti, coniugi e amanti, nemici e complici. Denunciateli. Poi accostatelo a una battuta, a un aforisma, a un nonsense: accendete la miccia e aspettate. Ad esplodere, sarà la vostra risata. È un gioco, sí, ma è una sarabanda dell'intelletto. Perché è vero: molti discorsi umani sono irresistibilmente comici, sembrano costruiti solo per iniziare e non andare mai a fondo. Sono grandiosi tentativi di semplificazione impastati in un chiacchiericcio che supera ogni pretesa di profondità per diventare, gioiosamente, superficie. E vanno inchiodati a se stessi, accostati ad altri o ad altro, perché nel flusso torrenziale si producano attriti, urti, ribaltamenti di senso. Proprio come avviene nelle reazioni chimiche, vanno messi accanto a un reagente che, consumandosi, li trasformi.

Non ho capito il senso di questo breve scritto, dal titolo Superficie.

Prendete un luogo comune, smontatelo, rovesciatelo, trovategli amici e parenti, coniugi e amanti, nemici e complici. Denunciateli. Poi accostatelo a una battuta, a un aforisma, a un nonsense: accendete la miccia e aspettate. Ad esplodere, sarà la vostra risata.

Un elenco di luoghi comuni e frase fatte, buttate lì alla rinfusa, che sì, a volte fanno fermare a riflettere, molto più spesso strappano un sorriso, a volte una risata, ma, in generale, non portano a nulla.

Puoi rallegrarti leggendo queste pagine, ma senza trovare l’evasione che la lettura dovrebbe regalarti facilmente.

Puoi fermarti a riflettere su come sono messe in fila queste brevi frasi, per far assumere loro un significato diverso o solo per creare un po’ di suspense, ma, a meno di qualche pensiero rapido e altrettanto breve, non riesci ad elaborare nulla di più.

Tutto resta appunto solo Superficie.

Sinceramente mi aspettavo qualcosa di diverso, ma soprattutto di tutt’altro livello da un autore come De Silva. Invece mi è parso solo un tentativo per aumentare il numero di pubblicazioni e ricordare al lettore la sua presenza mentre è alle prese con un terribile blocco dello scrittore.

Una frase…

Le volte (pochissime) che mi sono sentito figo, ho sempre dovuto ricredermi.

Contenuti extra

Sul sito Einaudi l‘approfodimento.

  • Trama
  • Linguaggio
  • Copertina
  • Complesso
1

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui