La treccia

0
107
visualizzazioni
La treccia
La treccia Book Cover La treccia
Colombani Laetitia
Romanzo
Editrice Nord
3 Maggio 2018
ebook
304

UN ESORDIO DA RECORD Da un anno nelle Top 10 francesi In corso di traduzione in 26 Paesi 300.000 copie vendute  A un primo sguardo, niente unisce Smita, Giulia e Sarah. Smita vive in un villaggio indiano, incatenata alla sua condizione d'intoccabile. Giulia abita a Palermo e lavora per il padre, proprietario di uno storico laboratorio in cui si realizzano parrucche con capelli veri. Sarah è un avvocato di Montréal che ha sacrificato affetti e sogni sull’altare della carriera. Eppure queste tre donne condividono lo stesso coraggio. Per Smita, coraggio significa lasciare tutto e fuggire con la figlia, alla ricerca di un futuro migliore. Per Giulia, coraggio significa rendersi conto che l'azienda di famiglia è sull'orlo del fallimento e tentare l’impossibile per salvarla. Per Sarah, coraggio significa guardare negli occhi il medico e non crollare quando sente la parola «cancro». Tutte e tre dovranno spezzare le catene delle tradizioni e dei pregiudizi; percorrere nuove strade là dove sembra non ce ne sia nessuna; capire per cosa valga davvero la pena lottare. Smita, Giulia e Sarah non s'incontreranno mai, però i loro destini, come ciocche di capelli, s'intrecceranno e ognuna trarrà forza dall'altra. Un legame tanto sottile quanto tenace, un filo di orgoglio, fiducia e speranza che cambierà per sempre la loro esistenza.

Avevo letto e sentito molti giudizi positivi su La treccia ed alla fine l’ ho effettivamente divorato in pochi giorni.

Tre donne forti, in tre continenti diversi, i cui destini si intrecciano, proprio come il titolo, grazie ad una treccia di capelli.

Per realizzare una treccia si dividono i capelli in tre ciocche che si passano a turno una sull’altra. Nella struttura del romanzo l’autrice richiama perfettamente questa procedura, passando da una protagonista all’altra con movimento ritmico e regolare.

…Viene poi il turno della tessitura.

E’ il momento che preferisco.

Sul telaio davanti a me i fili di nylon sono tesi tre a tre.

Prendere i fili, annodare piano, per non spezzare. E poi mille volte ancora ricominciare.

Le tre protagoniste sono donne forti, imprigionate in una quotidianità da cui non riescono a separarsi, che d’improvviso, grazie agli ostacoli che la vita mette loro davanti, trovano il coraggio di emanciparsi e di riscattarsi.

Smita, donna indiana appartenente alla casta più povera, costretta da generazioni a fare uno dei lavori più umili, che cerca il riscatto almeno per sua figlia ed è disposta a tutto pur di offrirle un futuro migliore.

Giulia, ragazza palermitana, che lavora nella ditta del padre ed è costretta a crescere all’improvviso e a combattere contro la sua stessa famiglia pur di salvarla.

Infine Sarah, donna e madre che ogni mattina indossa la maschera della donna in carriera perfetta ed efficiente, nascondendo le sue debolezze e le sue paure, che d’improvviso perde tutto ciò che ha con tanta fatica conquistato.

Tre donne, quindi, che sembrano non avere nulla in comune, se non un carattere forte, di cui stesso loro non hanno consapevolezza.

L’autrice, regista al suo esordio nella scrittura di un romanzo, si dimostra abilissima nel passare dalle sceneggiature ad un libro con pochi dialoghi e molta introspezione.

Poche pagine ed una storia in parte banale, ma narrata con linguaggio e stile gradevolissimo, in grado di sopperire perfettamente alle imperfezioni della trama.

Un libro che si divora facilmente e che non tradisce le aspettative.

Una frase…

Attorno a lei, in quell’identica posizione, migliaia di persone pregano per una vita migliore e offrono la sola cosa che il mondo abbia concesso loro, quei capelli, quell’ornamento, quel dono che hanno ricevuto dal cielo e che ora restituiscono, qui, a mani giunte, inginocchiate sul pavimento del kalyanakatta.

Premi

  • 2017 – Prix Relay des Voyageurs Lecteurs

Contenuti extra

Di seguito il video di presentazione de La treccia, pubblicato sulla pagina del libro su Il Libraio

Sullo stesso sito anche un’intervista all’autrice che ci svela come è nato il libro.

  • Trama
  • Personaggi
  • Ambientazione
  • Linguaggio
  • Copertina
  • Complesso
4.3

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui