Allontanarsi (Cazalet #4)

0
73
visualizzazioni
allontanarsi
Allontanarsi. La saga dei Cazalet Book Cover Allontanarsi. La saga dei Cazalet
Le Strade 316
Elizabeth Jane Howard
Romanzo
Fazi Editore
20 Aprile 2017
ebook
670
È il 1945 e la guerra è finita. Il momento tanto atteso e sognato dai Cazalet per anni è finalmente arrivato. Eppure l’eccitazione di fronte alla notizia che le armi sono state deposte è ormai sopita, e l’Inghilterra è ancora paralizzata nella morsa della privazione. Mentre l’impero si disgrega, a Home Place i Cazalet si apprestano a trascorrere quello che ha tutto il sapore dell’ultimo Natale insieme: il sapore malinconico del tempo che passa. I bambini sono ormai cresciuti, le ragazze si sono fatte donne, gli adulti cominciano a invecchiare. La lunga convivenza forzata è finita e la libertà obbliga a prendere delle decisioni: dovrebbe essere un momento felice, ma la guerra ha lasciato una ferita profonda, e ricominciare non è facile. Il futuro è incerto e una patina triste ammanta le giornate. Per ognuno è giunto il momento di prendere la propria strada, e inevitabilmente ciò porterà i membri della famiglia ad allontanarsi l’uno dall’altro. In questo riassetto difficile, gli amori faticano più di tutti: le coppie che erano state divise dalla guerra stanno lottando per rimettere insieme i pezzi, mentre per quelle che la guerra aveva tenuto insieme forse è ora di ammettere il proprio fallimento. Ma nelle ultime pagine comincia a soffiare un vento nuovo: ce ne accorgeremo nel finale a sorpresa, che riaccenderà la speranza… I diritti della saga dei Cazalet sono stati acquisiti dai produttori di Downton Abbey per la realizzazione di una nuova serie tv, attualmente in fase di lavorazione. «Una lettura che si vorrebbe non finisse mai». Natalia Aspesi, «Elle» «Una parabola sulla dolorosa perdita dell’innocenza e sul disinganno che ricorda I Buddenbrook di Thomas Mann e molte opere di Virginia Woolf». Roberto Bertinetti, «Il Messaggero» «Una lettura appassionante sia della Storia che delle storie». Irene Bignardi, «la Repubblica» «Siete pronti per una nuova meravigliosa dipendenza? La saga dei Cazalet è la nuova serie in cui cascare dentro. Una scrittrice eccellente». Elena Stancanelli, «D – la Repubblica» «Un formidabile ritratto di famiglia, con i colori vivaci e oscuri degli amori, delle rinunce, dei tradimenti, dei piaceri e delle delusioni dei Cazalet». Paolo Bertinetti, «TTL – La Stampa»

Quarto volume della serie dei Cazalet. La guerra è ormai terminata e ciascun membro della famiglia è alle prese con la riorganizzazione della propria vita.

Stavolta l’autrice cerca di fare una panoramica di tutti i personaggi incontrati fino ad ora, dedicando i capitoli ai tre fratelli, poi alle loro mogli ed infine alle giovani ragazze, senza tralasciare sul finale il fido amico Archie.

Sicuramente rispetto ai primi stavolta la narrazione perde un po’ di smalto rispetto ai volumi precedenti; gli eventi, per quanto importanti, non vengono approfonditi come dovrebbero, mentre viene dato molto spazio a episodi di poco conto e riflessioni che non aggiungono nulla di importante. Si passa continuamente dal presente al passato, spesso con i medesimi episodi affrontati da persone diverse e sebbene i salti temporali siano ben chiari e circoscritti, la lettura ne risente un po’.

Soprattutto la seconda parte sembra scritta rapidamente, per chiudere il volume, mettendo la parola fine a tutte le situazioni ancora aperte in modo superficiale e scontato.

A parte queste riflessioni, questo quarto capitolo porta a conclusione dei pezzi importanti nella storia e probabilmente potrebbe bastare per concludere la saga, evitando quindi un quinto volume che non so cosa possa riservare.

Si conferma comunque una saga gradevole e piacevolissima da leggere, con uno stile scorrevole ed un passaggio dalla vita di un personaggio all’altro che permette di non annoiarsi nonostante le oltre 600 pagine di ciascun volume.

La varietà di personaggi, ciascun con la propria storia, il proprio carattere

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui