L’insonne

0
62
visualizzazioni
L'insonne
L'insonne Book Cover L'insonne
Bestsellers
Cinzia Tani
Thriller
Edizioni Mondadori
20 febbraio 2007
Cartaceo
434

Berlino, 1945. Nella sua casa-clinica sul Wannsee il
dottor Krieger conduce esperimenti crudeli su bambini
e adolescenti, costringendoli a rimanere svegli giorno
e notte. Suo figlio Max incontra due delle sue vittime,
due coetanei destinati a segnare la propria vita:
Thomas, uno zingaro focoso e ribelle per il quale egli
proverà un disprezzo ricambiato, e Sophie, una mezza
ebrea bellissima e fragile di cui presto si innamorerà.
Separati dalla catastrofe finale del Reich, i tre ragazzi
si ritroveranno quindici anni dopo a Parigi: Thomas vi è
arrivato con il suo circo, Sophie, divenuta attrice, deve
girarvi un film e Max lavora come psichiatra in una
clinica della città. Non ancora guariti dai ricordi e dalle
ferite del passato, i tre verranno uniti nella caccia a
un feroce assassino che strappa gli occhi alle vittime.
E saranno costretti a rituffarsi in quel drammatico
mondo della loro adolescenza che speravano di
essersi lasciati per sempre alle spalle.

Ho letto questo libro parecchi anni fa, poco dopo la sua uscita, per questo è dura scriverne ora, dopo tanto tempo; nonostante ciò ci tengo a lasciare una recensione, anche se superficiale, perchè ne serbo un bellissimo ricordo.
Conoscevo l’autrice per le sue trasmissioni televisiva, “Assassine” in particolare, ed ho ritrovato qui lo stesso stile narrativo, semplice ed efficace, in grado di affascinarti e innestare quella curiosità che ti permette di addentrarti nella storia e volerla “vivere” fino alla fine. Il lettore entra subito in contatto con i personaggi e, tra le emozioni contrastanti che essi possono provocare, rimane legato a doppio filo con la vita dei protagonisti…E’ uno di quei libri, insomma, che dispiace portare al termine, per non dover uscire dal racconto e separarsi da chi ti ha accompagnato dentro di esso per tante pagine.
La storia è dura, narrando di esperimenti dell’epoca nazista, ma nonostante ciò la trama ti tiene incollata fino all’ultimo, senza tralasciare, nel thriller e nella crudeltà del racconto, il lato umano e sentimentale. Un perfetto mix tra thriller e storia d’amore che affascina e trascina.
Da allora ho comprato parecchi libri dell’autrice, ma questo sento proprio di consigliarlo agli amanti del genere.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui