Oltre l' inverno

0
99
visualizzazioni
Oltre l' inverno
Oltre l'inverno Book Cover Oltre l'inverno
Isabel Allende
Romanzo
Feltrinelli Editore
09-11-2017
ebook
304

Lucía, cilena espatriata in Canada negli anni del brutale insediamento di Pinochet, ha una storia segnata da profonde cicatrici: la sparizione del fratello all’inizio del regime, un matrimonio fallito, una battaglia contro il cancro, ma ha anche una figlia indipendente e vitale e molta voglia di lasciarsi alle spalle l’inverno. E quando arriva a Brooklyn per un semestre come visiting professor si predispone con saggezza a godere della vita. Richard è un professore universitario spigoloso e appartato. Anche a lui la vita ha lasciato profonde ferite, inutilmente annegate nell’alcol e ora lenite solo dal ferreo autocontrollo con cui gestisce la sua solitudine; la morte di due figli e il suicidio della moglie l’hanno anestetizzato, ma la scossa che gli darà la fresca e spontanea vitalità di Lucía restituirà un senso alla sua esistenza. La giovanissima Evelyn è dovuta fuggire dal Guatemala dove era diventata l’obiettivo di pericolose gang criminali. Arrivata avventurosamente negli Stati Uniti, trova impiego presso una facoltosa famiglia dagli equilibri particolarmente violenti: un figlio disabile rifiutato dal padre, una madre vittima di abusi da parte del marito e alcolizzata, un padre coinvolto in loschi traffici. Un incidente d’auto e il ritrovamento di un cadavere nel bagagliaio della macchina che saranno costretti a far sparire uniranno i destini dei tre protagonisti per alcuni lunghi giorni in cui si scatena una memorabile tempesta di neve che li terrà sotto assedio.

Oltre l’inverno, l’ultimo romanzo di Isabelle Allende, autrice che conosco poco e che a detta di molti non raggiunge in questo caso gli alti livelli di altre sue opere.

Una tormenta di neve si abbatte su Brooklyn in un weekend di gennaio. Tre sconosciuti,diversi per origini e caratteri, si ritrovano a dover fronteggiare il freddo ed un’insolita situazione.

Lucía, cilena espatriata in Canada, Richard professore universitario puntiglioso e solitario, Evelyn giovane fuggita dal Guatemala. Tutti e tre portano addosso profonde cicatrici, con cui hanno imparato a convivere.

Conosceva lo strano potere curativo che avevano le parole, la condivisione del dolore e la consapevolezza che tutti hanno la loro quota di sofferenza; le vite si assomigliano e i sentimenti sono identici

Oltre l’inverno appunto, oltre il gelo dell’ambiente circostante, ma ancor di più oltre il proprio cuore ormai troppo freddo per lasciarsi ancora andare.

Nell’arco di pochi giorni, durante i quali si avventurano a nord di New York, i tre si conoscono ed affezionano l’uno all’altro. Soprattutto si raccontano, ripercorrendo il proprio passato, caratterizzato da esperienze completamente differenti, ma pur sempre drammatiche e da grandi perdite.

La storia di fondo incuriosisce,ma risulta scontata e dal finale abbastanza prevedibile.

Ritroviamo in questo romanzo intensi personaggi, il cui destino spesso si intreccia con quello del paese di origine. Segnati dalla vita, alla ricerca di un riscatto, ma anche di stabilità per poter apprezzare nuovamente la propria esistenza, andare oltre l’inverno.

Voleva approfittare di ogni singolo giorno, perché ormai erano contati e sicuramente erano meno di quelli che lei sperava. Non c’era tempo da perdere.

Accanto ai tre protagonisti, troviamo personaggi minori che sono entrati a far parte della vita di ciascuno di essi ed in qualche modo ne hanno determinato l’andamento. Non protagonisti, ma non per questo poco caratterizzati, che nei racconti assumono un ruolo di primo piano ed affascinano come se fossero parte integrante della trama.

Sebbene le tre storie siano drammatiche, l’intreccio ed il continuo passaggio dal presente al passato, dalla vita di un personaggio a quella dell’altro, rendono la lettura piacevole e per niente pesante. Vengono toccati grandi temi, come l’immigrazione, la delinquenza, l’alcolismo, la depressione, la dittatura del Cile con il dramma dei desaparecidos, la violenza sulle donne, attraverso le profonde ferite che lasciano sulle persone.

Il linguaggio è semplice ed immediato, privo di divagazioni e riflessioni personali, l’autrice si limita al ruolo di narratrice, senza eccedere nelle descrizioni, ma con stile impeccabile.

Come già detto il punto debole è la storia di fondo, che vuole incuriosire senza però prendere il sopravvento e ci riesce bene. Rimane però una storia scontata, così come il tema dell’amore che sebbene rappresenti la via per superare le prove cui la vita ha sottoposto i protagonisti, lo fa in modo troppo semplicistico e banale.

Un libro quindi nel complesso gradevole, che si legge rapidamente e con piacere, ma che non riesce a lasciare un segno forte nel lettore.

Una frase…

La vita non ci lascia in pace, prima o poi ci trova.

Contenuti extra

Di seguito la presentazione di Oltre l’inverno pubblicata sulla pagina del libro sul sito Hoepli

  • Linguaggio
  • Ambientazione
  • Trama
  • Complesso
3.1

Consigliato


Warning: Illegal string offset 'Book' in /web/htdocs/www.ilsognalibri.it/home/wp-content/plugins/wp-review/includes/functions.php on line 2162

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui