Regalo di nozze

0
60
visualizzazioni
Regalo di nozze
Regalo di nozze Book Cover Regalo di nozze
ELEFANTI BEST SELLER
Andrea Vitali
Romanzo
Garzanti
15 Novembre 2012
ebook
151

«Secondo me, Vitali sorpassa con la sua levità Guareschi.» La lettura – Corriere della Sera - Antonio D'Orrico «Un grande narratore che, come Piero Chiara e Mario Soldati, sa raccontare la profondità della superficie.» Tuttolibri - Bruno Quaranta Ercole Correnti ha ventinove anni, tra qualche giorno si dovrà sposare, dopo cinque anni di fidanzamento. In una calda domenica d’agosto, mentre sta andando a cena dalla madre, sul lungolago vede una Fiat 600 bianca. È proprio uguale alla macchina sulla quale il piccolo Ercole aveva fatto il primo viaggio della sua vita. Con mamma Assunta, papà Amedeo e soprattutto lo zio Pinuccio. Indimenticabile, quella gita. Come era indimenticabile lo zio Pinuccio. «Nato gagà», diceva sua sorella Assunta. Ma anche insuperabile cacciaballe, che millantava di essere mediatore d’affari per i grandi produttori di seta del comasco e se ne inventava d’ogni genere. Grazie ai suoi mirabolanti racconti, sapeva affascinare qualunque femmina gli capitasse a tiro. Solo dopo vent’anni Ercole riuscirà a scoprire i retroscena di quella che per lui bambino era stata una meravigliosa avventura, e che per il lettore è un viaggio negli anni del boom: quando la prima utilitaria era una grande conquista, e vedere il mare per la prima volta era un’emozione travolgente.

Il mio primo incontro con Andrea Vitali, interessante, ma che non mi ha preso come i libri successivi.

Un uomo vede per strada una seicento e si ricorda d’improvviso del primo viaggio fatto con la famiglia nell’automobile dello zio. Ripercorre così quell’esperienza, tirando fuori dai suoi ricordi quello che all’epoca, con gli occhi del bambino, non era stato in grado di comprendere.

Carino, scorrevole, il linguaggio di Vitali è sempre semplice e piacevole, i personaggi ben presentati, ma devo ammettere che rispetto a tanti altri questo libro non mi ha lasciato molto. Una lettura piacevole, senza infamia e senza lode.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui