Quanto l’esposizione dei libri influenza le vendite

0
95
visualizzazioni
esposizione libreria

Quanto l’esposizione dei libri all’interno delle librerie può influenzare le vendite? Proprio questo è l’oggetto di uno studio i cui risultati saranno presentati a Roma in occasione della Fiera Più libri Più Liberi.

Più libri più liberi, la fiera della piccola e media editoria in programma a Roma dal 5 al 9 dicembre 2018, darà ampio spazio a discussioni di approfondimento su come incentivare le vendite dei libri e la visibilità delle case editrici.

Ci saranno incontri con blogger letterari, si discuterà di quanto il loro parere possa influenzare le vendite e dei  percorsi da intraprendere per vendere e per pubblicizzarsi. Per maggiori informazioni si può far riferimento a questo articolo di libriamo

In questo ambito verrà discusso anche uno studio, di cui oggi sono stati resi noti i risultati, su quanto l’esposizione influenzi la vendita: sembra che ben il 28% dei lettori venga fortemente influenzato nell’acquisto di un libro da come esso sia esposto in libreria.

Personalmente mi ritrovo perfettamente nel lettore tipo che entrando in una libreria si guarda attorno, è attratto dalle copertine e inizia a leggere la quarta di copertina per poi decidere se acquistare.

Per anni sono uscita sommersa dai libri, proprio perchè finivo per comprare non solo le ultime uscite, ma anche volumi esposti in scaffali secondari ma offerti in modo accattivante.

Anche nel passaggio agli ebook, ho per anni selezionato i libri da inserire in lista e poi leggere passando nelle librerie e sfogliandoli, perchè è proprio quello che ti può far scegliere un libro, l’averlo per le mani, il toccarlo, odorarlo e sfogliarlo.

Solo negli ultimi tempi riesco, navigando tanto in rete e portando avanti la sezione “novità in libreria”, ad avere la percezione dei libri in uscita e mi capita sempre più spesso di riconoscere già a prima vista i volumi esposti nei negozi e nelle vetrine.

Con l’enorme quantità di libri che ciascuna libreria deve offrire al lettore è fondamentale il modo di esporre per influenzare le vendite, bisogna offrire innanzitutto all’occhio, le ultime uscite, che spesso il cliente entra a cercare, così come volumi sui quali si vuole attirare l’attenzione, senza che il lettore debba andarli a cercare o richiederli espressamente.

Spessissimo mi è capitato di scegliere libri solo perchè esposti al mio passaggio, di cui non conoscevo l’esistenza, di scoprire nuove opere di autori che mi piacciono o volumi che altrimenti mai e poi mai avrei conosciuto.

In nessun modo internet può coprire, non solo tutte le sensazioni che un libro visto e preso in mano può dare, ma soprattutto offrire una vetrina sufficientemente varia come gli scaffali di una libreria, in grado di attirare l’attenzione così come può capitare “dal vivo” nei negozi specializzati.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui