Addio a Rosemunde Pilcher

0
61
visualizzazioni
Addio a Rosemunde Pilcher

Addio a Rosemunde Pilcher, famosa scrittrice di racconti rosa, molti dei quali riprodotti in film per la tv, morta a 94 anni.

Nata in Cornovaglia, iniziò a scrivere nel 1949 sotto lo pseudonimo di Jane Foster per poi utilizzare il suo nome solo a partire dal 1955 fino al 2000, quando decise di ritirarsi.

E’ autrice di brevi novelle e di numerosi romanzi, tradotti in diverse lingue,accolti sempre con sufficienza dalla critica e molto bene dal pubblico che l’ha sempre considerata regina del genere rosa.

La sua fama è aumentata anche grazie ai numerosi adattamenti cinematografici e per la tv dei suoi romanzi, che oltre alla trama sono caratterizzati anche dalle bellissime ambientazioni dei paesaggi della Cornovaglia e della Scozia.

Il suo romanzo più famoso è I cercatori di conchiglie del 1988, per ben 49 settimane in testa alle classifiche del New York Times e trasformato in seguito in una miniserie con protagonista Angela Lansbury, poi in una piece teatrale.

Rosemunde Pilcher fu decorata con l’Ordine dell’Impero britannico e con il titolo di ‘dame’ da Elisabetta II e nel 2002 le fu assegnato il British Tourism Award per la sua promozione – per via letteraria – della Gran Bretagna, di cui per anni è stata tra le donne più ricche.

I suoi libri più famosi

  • 1955 – A Secret to Tell
  • 1967 – La tigre che dorme
  • 1971 – I giorni dell’estate
  • 1972 – Neve d’aprile
  • 1973 – La casa vuota
  • 1975 – Il giorno della tempesta
  • 1976 – Sotto il segno dei gemelli
  • 1978 – Profumo di timo
  • 1982 – Le bianche dune della Cornovaglia
  • 1984 – Voci d’estate
  • 1988 – I cercatori di conchiglie
  • 1990 – Settembre
  • 1995 – Ritorno a casa
  • 2000 – Solstizio d’inverno

Qui l’articolo sul sito Mondadori sull’ Addio a Rosemunde Pilcher.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui