Nel 2019 in crescita gli audiolibri

0
18
visualizzazioni
Nel 2019 in crescita gli audiolibri

Tra qualche giorno inizia a Roma la fiera Più Libri Più Liberi che, come consuetudine, prevede incontri e discussioni sull’andamento del mercato a partire da dati raccolti e resi noti proprio in questi giorni.

In particolare nel 2019 sono in crescita le vendite di audiolibri, con un aumento del 28,3% degli ascoltatori, circa il 9% della popolazione dei lettori.

Maggiore possibilità di ascolto

Il discorso degli audiolibri è ancora più complesso di quello degli ebook. Sicuramente rispetto a prima, quando il libro doveva essere ascoltato su supporto audio, come le audiocassette o i CD, oggi i cellulari o i tablet rendono molto più fluibile questa modalità.

E’ anche vero che il fatto di poter ascoltare ovunque ti porta a farlo in diverse situazioni, dalla guida al passeggio, spesso mentre si è impegnati a fare altro e non ci si può concentrare più di tanto su ciò che si ascolta.

Personalmente li ho sfruttati e continuo a farlo, soprattutto nel traffico, per sopperire al tempo perso durante il quale,invece, mi rilassa dedicarmi herei alla lettura.

Il rimpianto del lettore

Inevitabilmente però l’odore della carta, la sensazione che può darti un libro tra le mani, sono ancora più lontane, molto più che con l’ebook.

Inoltre l’ascolto evoca immagini diverse da quelle prodotte dalla lettura, come se l’immaginazione che accompagna il racconto percorresse una strada differente.

La voce narrante inevitabilmente influenza il giudizio finale, soprattutto in negativo, quando i toni, le pause, l’inflessione della voce non sono quelle del lettore/ascoltatore. Si è costretti quindi a fare uno sforzo per isolare il contenuto da una modalità narrativa, che non appartiene all’autore ha voluto trasmettere.

L’attenzione sul linguaggio e lo stile, altro punto importante nel giudicare un lbro, passa necessariamente in secondo piano, quando non ci si sofferma a leggere. Diventa impossibile soffermarsi e magari sottolineare o ricopiare una frase o un passaggio che ci hanno colpito e che si vuole ricordare.

Insomma, gli audiolibri rappresentano sicuramente una nuova modalità per avvicinare le persone ai libri e per far respirare un po’ di più editori e scrittori, ma non può convincere i lettori appassionati che vedono ancor più svilita la loro principale passione.

Nel 2019 però la crescita della vendita di audiolibri, che supera addirittura quella di musica, fa ben sperare in un avvicinamento verso la lettura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui