Morto lo scrittore Amos Oz

0
54
visualizzazioni
Amos Oz

Purtroppo è morto in questi giorni lo scrittore Amos Oz, da tempo malato.

Grandissima voce del popolo israeliano, tradotto in molti paesi e insignito di importanti premi internazionali, Amos Oz era anche un grande pensatore, fautore della pace.

Proprio nella sua ultima apparizione in Italia, si era soffermato a parlare dei problemi di immigrazione che interessano l’Europa e l’America. Sosteneva che bisogna trovare un dialogo ed una forma di aiuto tra i paesi più sviluppati e quelli più arretrati.

Molto attivo nel suo paese per quel che riguarda la guerra israeliana – palestinese, era un fautore della pace, non certo un processo semplice ed indolore, ma senz’altro l’unica strada possibile, quella della coesistenza di due Stati, in grado di tutelare tanto gli interessi economici, quanto gli ideali di democrazia e libertà su cui si fonda lo stato ebraico.

Molto critico anche riguardo la politica, del suo paese e del mondo, oggigiorno considerata gioco e divertimento piuttosto che un incarico serio e importante. Sosteneva che il voto popolare abbia perso importanza, che sia sottovalutato e che sarebbe il caso di far sostenere un esame a chi deve votare.

Insomma, oltre che un grande scrittore, una grande mente, uno sguardo critico sulla società di oggi, Amos Oz è morto in un momento in cui invece c’è tanto bisogno di persone come lui.

Qui un interessante articolo su Repubblica.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui